la nostra posizione ufficiale riguardo alle Elezioni USA 2020

Pubblicato da Staff il

Mandatory Credit: Photo by Patrick Semansky/AP/Shutterstock (10778074j) Democratic presidential candidate former Vice President Joe Biden speaks during a Hispanic Heritage Month event, at Osceola Heritage Park in Kissimmee, Fla Election 2020 Biden, Kissimmee, United States – 15 Sep 2020 US President Donald Trump speaks to the press as he makes his way to board Marine One from the South Lawn of the White House in Washington, DC on September 24, 2020. – Trump is on a two-day campaign swing through North Carolina and Florida. (Photo by MANDEL NGAN / AFP) (Photo by MANDEL NGAN/AFP via Getty Images) Patrick Semansky/AP/Shutterstock; Mandel Ngan/AFP via Getty

Per rispondere ad una domanda che ci è stata posta diverse volte da diversi cittadini, pubblichiamo qui la nostra posizione ufficiale riguardo alle Elezioni USA 2020.

Questa è una posizione NON POPULISTA ma basata sui fatti concreti e sui valori nei quali crediamo.

E basata sulla LOGICA DEL RAGIONAMENTO

QUELLO CHE CREDIAMO FERMAMENTE:

A. il voto per posta non può essere considerato affidabile come quello effettuato di persona e potrebbe essere considerato NON VALIDO perché:

  1. Non permette l’identificazione del votante da parte di un pubblico ufficiale preposto all’identificazione. Se non hai un documento mi dispiace, ma non voti.
  2. Permette che terzi facciano pressioni su chi vota o possano comprare voti, o votare per procura di qualcun altro.
  3. Permette l’eventuale sostituzione delle Schede spedite in una qualsiasi delle tappe che la scheda raggiunge nell’arrivare a destinazione.
  4. Permette l’aggiunta di schede create da terze persone.

B. Dove non è stato permessa la verifica da parte di controllori esterni non possono essere considerate affidabili le schede annullate. E nell’intero seggio la votazione potrebbe essere considerata compromessa. Infatti aggiungendo un segno o una doppia preferenza si possono facilmente annullare delle schede in sede di scrutinio, in mancanza di supervisione delle due parti politiche coinvolte.

C. Non è fattibile che vengano conteggiate schede arrivate dopo il termine stabilito per la chiusura delle Elezioni. O persone che hanno votato dopo la chiusura dei seggi. Punto. Un termine di tempo è quello e basta. 

D. il Presidente Donald Trump NON SI STA ATTACCANDO ALLA POLTRONA, Lui si sta assicurando che il popolo americano possa avere delle elezioni oneste e rappresentative, facendo tutto il possibile per fare venire a galla tutto il marcio che POTREBBE ESSERCI DIETRO. Affinché la VERA volontà popolare prevalga. Questo verrà stabilito dalle azioni legali che sono in corso.

ABBIAMO ANCHE DEI LEGITTIMI DUBBI CHE NECESSITANO UNA SERIA INVESTIGAZIONE PER VALUTARNE LA FONDATEZZA:

E. Chi non ha permesso la visione dello spoglio delle schede in alcuni seggi aveva qualcosa da nascondere? 

Sono state annullate o distrutte delle schede? 

Sono state compilate delle schede bianche? 

Sono state conteggiate schede che invece erano nulle?

F. Come fa un Candidato Presidente come Biden a richiedere che vengano accettate delle schede che arrivano dopo i termini stabiliti? La legge è la legge. Non si può dare un’opinione per legittimare una violazione di un termine legale.

G. Come è possibile che il software per il conteggio dei voti sia stato fatto creare alla famiglia Pelosi che ha quello che si chiama un “vested interest” nell’elezione di Biden?

Che ci siano stati brogli nelle elezioni può essere dimostrato alla prima investigazione ufficiale che riporti con prove che questo è avvenuto in qualche caso.

Per ora sappiamo che si sono verificati MOLTO PROBABILMENTE DEI BROGLI, in base ai punti di cui sopra.

Sono in corso delle azioni legali delle quali non abbiamo ancora il risultato. 

E SAPPIAMO QUINDI CON CERTEZZA CHE FINO ALLA FINE DELLE AZIONI LEGALI

NON SAPREMO ANCORA CHI SARA’ IL PROSSIMO LEGITTIMO PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D’AMERICA

Un abbraccio a tutti

Gigi Morello
Segretario Nazionale

Condividi sui social network
Categorie: News